ADRIA A
Accessibilità e sviluppo per
il ri-lancio dell’area dell’Adriatico interno

WP 6 – MODELLO INTEGRATO DI TRASPORTO

Azione 1 : Realizzazione del modello integrato di trasporto transfrontaliero metropolitano e calibrazione allo stato attuale

L’obiettivo è la realizzazione di un modello integrato di trasporto come strumento base per valutare un sistema metropolitano per l’area transfrontaliera e per le relative connessioni con le aree esterne (aree metropolitane del Veneto Centrale, di Ljubljana, zone costiere, ecc.).

Si tratta, partendo dai risultati dei precedenti WP relativi alla zonizzazione dell’area di studio e alla stima della domanda di trasporto attuale, di implementare un modello di trasporto multimodale attraverso la ricostruzione del grafo della rete infrastrutturale (per il trasporto privato e pubblico) e del relativo grafo dei servizi di trasporto pubblico (sia su gomma che su ferrovia) e la calibrazione del modello allo stato attuale.

Infine, come risultato della attività modellistiche, sarà possibile evidenziare le attuali criticità del sistema di trasporto.

Di seguito sono riportate le principali realizzazioni:

1) Definizione e implementazione di 1 modello multimodale di trasporto (strada–privato, strada-pubblico e ferro) allo stato attuale

2) 1 Analisi di capacità della linea ferroviaria nelle sezioni Venezia/ring metropolitano/ Lubiana e identificazione dei colli di bottiglia e grafo integrato di rete crossborder (core)

3) 1 Calibrazione del modello integrato multimodale per l’area metropolitana transfrontaliera e relative connessioni con le aree esterne

Azione 2 : Definizione e simulazione degli scenari futuri infrastrutturali e di servizio al 2015 e 2020

Sulla base dei risultati dell’attività precedente (6.1) e degli scenari di domanda di trasporto futuri (attività 4.2), questa attività ha lo scopo di definire, formalizzare, modellizzare e simulare gli scenari infrastrutturali e di servizio (al 2015 e 2020) per l’area metropolitana transfrontaliera al fine di stimarne gli effetti trasportistici dell’integrazione territoriale delle aree transfrontaliere (ad esempio, prestazioni delle reti, direttrici di traffico, capacità di rimozione dei colli di bottiglia, ecc.). Verranno anche identificate le sinergie con le reti transeuropee di trasporto (TEN-T) nell’area di programma sia nella definizione attuale costituite dalle sezioni Venezia-Ronchi sud-Trieste-Divača e Koper-Divača-Ljubljana sia alla luce struttura a network infrastrutturale che sta emergendo dalla revisione della decisone sulle TEN 884/2004UE.